Ricetta elettronica: il Ministero della Salute ha incontrato tutti gli stakeholders

03/11/2017
.

La FNOVI ha partecipato all’incontro convocato lo scorso 30 ottobre dalla DG della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari, "in considerazione della prossima approvazione della Legge Europea 2017" che riporta misure per la tracciabilità e la prescrizione dematerializzata dei medicinali veterinari. All'ordine del giorno anche le anagrafiche nonché il percorso formativo.
Secondo quanto previsto dall'Unione europea, a partire dal 1° gennaio 2018 verrà introdotta la ricetta elettronica veterinaria, che permetterà la completa tracciabilità lungo l’intera filiera anche per i farmaci destinati agli animali. Tutti i passaggi, dalla fabbrica all’utilizzatore finale, verranno registrati nell’apposita banca dati del ministero della Salute, già in essere per i farmaci a uso umano.

Il nuovo regime dovrebbe sostituire in via definitiva la ricetta veterinaria cartacea a partire dal 1° settembre 2018.
La responsabile del GdL sul farmaco della FNOVI, Raffaella Barbero, presente all'appuntamento riferisce che il Ministero della Salute darà a breve inizio ad una attività di formazione rivolta ad un ristretto numero di medici veterinari (probabilmente 5 per ogni regione) i quali diventeranno punto di riferimento – quali "veterinari formatori" – per gli altri colleghi.
FNOVI si è resa disponibile e collaborativa in modo propositivo affinché i medici veterinari vengano informati dell’operatività in itinere e si è impegnata a valutare la possibilità di realizzare un corso FAD in argomento che sarebbe accessibile dal proprio portale.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI