Equo compenso: Cup e RPT uniti a tutela dei professionisti

14/11/2017
.

CUP e RTP hanno affidato ad un comunicato stampa congiunto l’appello, nei confronti del legislatore, a non sospendere l’iter normativo in materia di equo compenso. La tutela dei professionisti è fondamentale per garantire professionalità e correttezza ai cittadini e trasparenza nei rapporti con la Pubblica Amministrazione.
Il Comitato Unitario delle Professioni e la Rete Professioni Tecniche ricordano che il diritto all’equo compenso va riconosciuto a tutti i due milioni e trecentomila professionisti ordinistici e non solo ad una categoria professionale.
A fronte dello stallo esistente in Commissione Bilancio del Senato alle prese con l’analisi di emendamenti e subemendamenti al decreto fiscale, Marina Calderone e Armando Zambrano invitano il Legislatore a non creare livelli diversi di tutele tra lavoratori autonomi che hanno le medesime esigenze e gli stessi diritti. I professionisti devono essere tutti tutelati, soprattutto nei rapporto con la Pubblica Amministrazione, in quanto soggetto debole.

Sul tema peraltro è in fase di avanzata organizzazione una grande Manifestazione, che vedrà il prossimo 30 novembre raggiungere Roma i gruppi dirigenti territoriali di tutti gli Ordini Professionali Italiani che, assieme ai Consigli Nazionali e alle altre componenti del sistema ordinistico, ma anche di molte organizzazioni ed associazioni non ordinistiche, chiederanno rispetto per il ruolo sociale delle professioni, fondamentale per garantire prestazioni di qualità a tutela principalmente dei loro committenti, pubblici e privati.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI