Ambiente, cibo e salute: due giorni di workshop con l’Istituto Zooprofilattico del Mezzogiorno

04/12/2017
.

Martedì 5 e mercoledì 6 dicembre, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, in sinergia con la Regione Campania e il dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” promuove, presso la Reggia di Portici, due giorni di conferenze, talk e workshop su “Le nuove frontiere della ricerca su ambiente, cibo e salute”.
L’evento chiude tre anni di attività nel corso dei quali sono stati realizzati studi innovativi condotti in collaborazione con Enti di ricerca, Università e Istituzioni per favorire la tutela e la salvaguardia ambientale, delle produzioni agroalimentari campane e della salute umana.

Martedì 5 dicembre è la giornata dedicata al mondo della scuola e dell’università. Si inizia alle ore 10.00 con la visita al museo del dipartimento di Agraria riservata alle scuole primarie, seguirà, nella sala Cinese della Reggia di Portici, la presentazione delle attività del piano Campania Trasparente a cura del professor Giovanni De Feo del dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Unisa. Alle ore 14:30 inizia la parte della giornata dedicata a studenti universitari e ricercatori con tre momenti di confronto dedicati ad Ambiente, Salute e Cibo.
Mercoledì 6 è la giornata riservata a giornalisti e food blogger. Nel corso della mattina, attraverso approfondimenti tematici e percorsi informativi, saranno illustrati nel dettaglio i progetti e le attività di ricerca portati avanti negli ultimi tre anni e i risultati ottenuti fino ad ora.
Alle ore 12.30 si terrà uno show cooking a cura dello chef Don Alfonso Iaccarino.
Alle ore 15.00 del 6 dicembre è prevista la conferenza stampa istituzionale a cui prenderanno parte Antonio Limone, Direttore Generale dell’IZSM; Matteo Lorito, Direttore del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”; Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità; Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania e Maurizio Martina, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI