Università, numero chiuso verso la riforma «light»: Penocchio suggerisce l’introduzione di test motivazionali

03/10/2018
.

In un intervista rilasciata a ‘IlSole24Ore’ dell’1 ottobre u.s. - nel contesto di un  articolo che riferisce l’intento manifestato dalla titolare del dicastero della Salute, Giulia Grillo, di proporre la cancellazione dei test di ingresso a medicina - il Presidente FNOVI, Gaetano Penocchio, nel difendere l’accesso programmato (e non a numero chiuso) al corso di laurea in Medicina veterinaria ha commentato che, a suo giudizio, il problema, “è che chi si inscrive alla facoltà di veterinaria lo fa immaginando di curare cani, gatti e altri pets. Difficilmente di doversi recare in un mattatoio o in una porcilaia”.
In futuro rischiamo di avere tanti veterinari a spasso e nessuno che voglia andare in una stalla”.
Queste le considerazioni che inducono a ritenere necessaria una attività di orientamento in una fase antecedente alle iscrizioni.
Per i vertici della FNOVI, l’introduzione di domande motivazionali all’interno dei test di accesso aiuterebbe a valutare l’interesse reale a svolgere la professione.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI
FNOVI!
iscriviti alla newsletter di