Conclusa la 12° Edizione INFODAY sui Medicinali Veterinari

22/11/2018
.

Si è concluso presso il Ministero della Salute il 12° InfoDay sui Medicinali Veterinari. Presenti come relatori molti componenti dell’Ufficio 4 e dell’Ufficio 5 della Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari che in due giornate molto fitte hanno esposto importanti tematiche soprattutto inerenti l’industria farmaceutica e le novità in materia di registrazioni ed autorizzazioni all’immissione in commercio.

La Dr. Angelica Maggio Direttore dell’Ufficio 4 ha tenuto un intervento per fare il punto della situazione sulla Ricetta Elettronica Veterinaria che a partire dal primo gennaio diverrà obbligatoria. Il decreto attuativo è ormai pronto tuttavia, come ribadito dalla Dr. Maggio, il Ministero è consapevole delle numerose criticità ancora esistenti nel sistema e che occorrerà un giusto periodo di assestamento nonché alcune circolari che giocoforza dovranno essere emesse per regolamentare alcuni nodi poco chiari.
Al decreto attuativo è legato un disciplinare tecnico più articolato e completo che, volutamente, non è stato inserito nella norma affinché non fosse legato ad un lento e tortuoso iter normativo per ogni modifica.
Nel pomeriggio dello scorso 20 novembre si è svolta la tavola rotonda dedicata agli stakeholders: presenti FNOVI, AISA e Assogenerici.
Nel corso della Tavola Rotonda Raffaella Barbero, presente per FNOVI, ha tenuto un intervento inerente le difficoltà che riscontrano oggi i medici veterinari per quanto concerne la profilassi immunizzante negli Allevamenti, in particolar modo nelle filiere minori (MUMS).
Troppo spesso in situazioni di emergenza come la mancanza di disponibilità di un vaccino, la burocrazia rischia di rendere troppo lento l’iter autorizzativo necessario per affrontare la situazione. Anche i vaccini stabulogeni, estremamente versatili ed utili soprattutto per alcune patologie a carattere batterico, dovranno essere maggiormente disponibili.
Arianna Bolla, Direttrice AISA ha sposato pienamente il concetto esprimendo la piena disponibilità dell’industria in tal senso. La profilassi e l’uso dei vaccini rappresentano ad oggi una delle strategie migliori e di maggiore importanza per la lotta all’antimicrobicoresistenza pertanto va perseguita fermamene con la disponibilità di tutte le parti interessate per rendere il mercato dei vaccini, commerciali e stabulogeni, veramente fruibile per i medici veterinari.
Chiusura importante infine con un intervento di Assogenerici che, in vista dell’arrivo del nuovo regolamento europeo, ha dichiarato la piena disponibilità dell’Associazione a lavorare a fianco del mondo veterinario per migliorare ed implementare il mercato di farmaci generici anche in medicina veterinaria, cosa che da tempo, FNOVI chiede con convinzione.  

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI