“Il trait d’union della sanità di prevenzione: il medico veterinario”

Aprile 2019 - Consiglio Nazionale FNOVI - Intervista a Gaetana Ferri
06/05/2019
.

Tra i temi affrontati durante i tre giorni di lavori dell’ultimo Consiglio Nazionale (Sorrento (NA) dal 5 al 7 aprile u.s.), grande interesse si è registrato intorno alla tavola rotonda con la quale si è sviluppata una discussione ed un confronto sul ruolo strategico per il benessere degli animali e per la salute pubblica che la professione medico veterinaria ricopre.
Presente all’appuntamento, Gaetana Ferri - vertice della Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione - nel corso di una intervista ha ribadito che tutti i medici veterinari, in qualsiasi settore essi operino, sono nell’ambito della prevenzione, perché tutto il sistema della Salute lavora per la prevenzione di malattie, dalle zoonosi alle intossicazioni alimentari derivate da prodotti di origine animale.

A suo parere la sfida che nel prossimo futuro dovrà affrontare la professione medico veterinaria è proprio quella di veder riconosciuto questo ruolo di prevenzione che ogni giorno viene svolto da tutti i veterinari nel proprio ambito di competenza. In base poi al nuovo regolamento controlli ufficiali, che entrerà in vigore a dicembre 2019 e che prevede un cambiamento profondo del modo di affrontare i controlli che debbono essere mirati e basati sull’analisi del rischio, tutto questo prevede una nuova formazione e una nuova capacità del medico veterinario di individuare i rischi.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI