Pubblicata in Gazzetta ufficiale la Legge europea 2018

In vigore dal 26 maggio 2019.
16/05/2019
.

Pubblicata sulla Gazzetta ufficiale di sabato 11 maggio 2019, serie generale n. 109, la legge europea 2018 (legge 3 maggio 2019 n. 37). Il provvedimento, che era stato approvato definitivamente lo scorso 17 aprile dall'Aula del Senato in terza lettura - senza subire ulteriori modifiche rispetto a quelle che erano state apportate dalla Camera - sarà in vigore a partire dal prossimo 26 maggio.
L'Articolo 1, modifica la disciplina in materia di riconoscimento delle qualifiche professionali per medici chirurghi, veterinari, infermieri, odontoiatri, ostetrici, farmacisti e architetti.

Il comma 1, lettera f), riguarda alcune ipotesi relative alle misure compensative, richieste nel caso in cui la formazione svolta in un altro Stato membro UE preveda materie diverse da quelle previste in Italia per la professione in questione.
In questi casi, è rimessa all’autorità competente (e non all’interessato) la scelta tra prova attitudinale e tirocinio di adattamento, prevedendo comunque l’obbligo di sottoporre l’interessato a una successiva verifica finale.
Con l’emendamento di Filippo Scerra (M5S) approvato alla Camera sono state accorpate in un unico comma le ipotesi in cui è rimessa allo Stato, anziché al richiedente, la scelta della misura compensativa più idonea, tra il tirocinio di adattamento o la prova attitudinale. Si tratta quindi di una riformulazione tecnica, priva di portata modificativa sostanziale.

Fonte: 
ES Relazioni Istituzionali & Comunicazione