Lieve Lynen aveva fatto la differenza per milioni allevatori di bovini in 12 paesi dell’Africa sub-sahariana

Ricordando una collega fuori dal comune
16/10/2019
.

Lo scorso 15 settembre la collega Lieve Lynen se ne è andata prematuramente. La salutiamo pubblicando il ricordo scritto da Beppe Di Giulio che vinse il Peso delle cose nel 2014.
"Lieve aveva iniziato la sua carriera africana in Zambia nel 1986. Io l’ho conosciuta lì perché entrambi ci occupavamo della messa a punto di un vaccino contro una malattia dei bovini: la East Coast fever.

Nel 1995 ci siamo trasferiti in Tanzania dove tra il 1998 e il 2000, utilizzando fondi nostri e il nostro tempo perché gli istituti di ricerca non erano interessati al nostro lavoro, siamo riusciti a mettere a punto il vaccino che poteva essere utilizzato per vaccinazioni di massa, dava una protezione del 98%, a fronte di una mortalità sino all’80% e poteva essere utilizzato su tutto il territorio tanzaniano.
Questo è il motivo per cui la comunità Maasai considera Lieve una delle sue divinità. Infatti dicono “ gli dei ci hanno dato il vaccino, e solo gli dei possono portarcelo via”.
Lieve ha continuato a far si che nessuno togliesse il vaccino ai Masai e ha lasciato a me il compito di proseguire il suo lavoro.
Ringrazio Lieve per essere stata moglie, mamma e collega. Solo lei mi avrebbe potuto sposare."

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI
FNOVI!
iscriviti alla newsletter di