VIA LIBERA AL PATTO PER LA SALUTE

Il nuovo Patto per la Salute, definitivamente sottoscritto dalle Regioni, rende il capitolo della prevenzione ancora più "one health"
19/12/2019
.

Via libera al Patto per la Salute 2019-2021: ha ricevuto, infatti, l’ok finale dalla Conferenza Stato Regioni. Per il Finanziamento del Fondo Sanitario Nazionale confermate le risorse per il prossimo biennio con un aumento previsto di 2 miliardi per il 2020 e 1,5 miliardi per il 2021.

Il livello del finanziamento passa dai 114.474.000.000 del 2019 ai 116.474.000.000 del 2020 ai 117.974.000.000 del 2021. Governo e Regioni concordano, inoltre, di ricondurre le quote vincolate del riparto del fabbisogno sanitario standard all’interno del riparto relativo alla quota indistinta, confermando i criteri di assegnazione definiti nelle ultime proposte di riparto.

Il Paese – ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza – è più unito e vuole investire nuovamente, con tutta l’energia possibile, nel comparto salute. Penso  che questa sia la scelta giusta. C’è grande unità e grande coesione tra lo Stato, il Governo e le Regioni. Proviamo ad investire con vigore: lo facciamo con 2 miliardi di euro in più quest’anno e 1,5 miliardi il prossimo. Ma abbiamo un obiettivo molto più ambizioso da qui alla fine della legislatura, annunciato insieme al presidente del Consiglio Conte: 10 miliardi per la sanità. Con questo Patto affrontiamo alcuni nodi fondamentali, a partire da quelli del personale, per provare a dare più forza al nostro Servizio sanitario nazionale. Oggi, si è scritta una bella pagina di dialogo tra le istituzioni e di collaborazione istituzionale ed il Servizio sanitario è più forte”.

(Fonte: www.salute.gov.it)

FNOVI!
iscriviti alla newsletter di