PROGETTO NELL'AMBITO DELLA FILIERA E DI DISTRETTO PER IL LATTE OVINO

Comunicazione di interesse entro il 30 luglio
22/07/2020
.

Fondagri informa che sta allestendo un “Progetto” nell’ambito della filiera e di distretto per il latte ovino. I soggetti che possono beneficiare del finanziamento sono a. le imprese, anche in forma consortile, le società cooperative e loro consorzi, nonché le imprese organizzate in reti di imprese, che operano nel settore agricolo ed agroalimentare; b. le organizzazioni di produttori agricoli e le associazioni di organizzazioni di produttori agricoli riconosciute ai sensi della normativa vigente; c. le società costituite tra soggetti che esercitano l’attività agricola e le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione, purché almeno il 51% del capitale sociale sia posseduto da imprenditori agricoli.

Per essere presentato un singolo “Progetto” deve prevedere un investimento minimo di 4 milioni di €, fino ad un massimo di 50 milioni; è inoltre prevista un’altra soglia minima di ammissibilità del “Progetto”, precisamente riferita al fatto che l’investimento minimo per singola impresa (PMI) partecipante è di almeno 100.000 €, che salgono a 400.000 € minimi per le grandi imprese, i caseifici, ecc.
Il contributo pubblico può raggiungere il 40% a fondo perduto, il restante 60% è sottoposto per la metà (cioè il 30%) al tasso agevolato dello 0,50% e l’altra parte al tasso di mercato deciso dalla banca finanziatrice.
Al momento Fondagri sta cercando di individuare adeguate realtà imprenditoriali nelle Regioni interessate all’iniziativa, e precisamente: - Sardegna - Abruzzo - Molise - Campania - Puglia - Basilicata - Calabria - Sicilia.
I medici veterinari con rapporti o ruoli all’interno di strutture consortili o di grandi aziende che intendano cogliere l’occasione per effettuare investimenti significativi, tenendo sempre presente quali sono i limiti minimi previsti: rispettivamente, 100.000 € per singola azienda; 400.000 € per caseificio, grande impresa, ecc. possono inviare le segnalazioni di soggetti, professionisti e/o aziende interessate a info@fnovi.it entro il 30 luglio p.v.

FNOVI!
iscriviti alla newsletter di