INFLUENZA AVIARIA - INDICAZIONI OPERATIVE PER L’ATTUAZIONE DELLE ATTIVITÀ DI RAFFORZAMENTO DELLE MISURE DI BIOSICUREZZA E DI SORVEGLIANZA SUL TERRITORIO NAZIONALE

05/10/2020
.

Dopo l’invito di EFSA ad intensificare la sorveglianza e le misure di biosicurezza per prevenire quest’anno possibili nuove epidemie di influenza aviaria nell'UE, oggi il  Ministero della salute ha inviato una nota con le  Indicazioni operative per l’attuazione delle attività di rafforzamento delle misure di biosicurezza e di sorveglianza sul territorio nazionale.
Le linee di azione sono indicate sono il rafforzamento dell’applicazione delle misure di biosicurezza di cui all’ Ordinanza 26 agosto 2005 e successive modifiche, la chiusura del pollame e dei volatili in cattività degli allevamenti all’aperto Zone A e B dell’Accordo Stato Regioni 25 luglio 2019, il  rilevamento precoce dei casi sospetti HPAI e una campagna di informazione e rafforzamento delle attività di sorveglianza passiva.

Sulla base di quanto riportato nel rapporto EFSA, il Ministero raccomanda di allertare tutte le Autorità veterinarie, sanitarie e deputate alla vigilanza sulla fauna selvatica del proprio territorio di competenza del probabile rischio di introduzione del virus HPAI. Si raccomanda altresì di sollecitare, anche in collaborazione con le associazioni venatorie e naturalistiche, un aumento delle attività di sorveglianza passiva mediante il rilevamento di tutti gli uccelli malati o trovati morti sui quali per il tramite degli IIZZSS competenti per territorio effettuare i test al fine di confermare o escludere la presenza di virus influenzali HPAI.

FNOVI!
iscriviti alla newsletter di