BREXIT - INTEGRAZIONI SULL’EXPORT DI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE DALL’UE VERSO LA GRAN BRETAGNA

23/12/2020
.

Lo scorso ottobre il Ministero della Salute aveva diffuso una circolare con indicazioni sulle modalità di esportazione di alimenti di origine animale verso la Gran Bretagna dopo il termine del periodo di transizione.

Nella nuova nota viene precisato che fino a quando il negoziato Brexit non sarà dichiarato concluso con o senza accordo, ogni misura sanitaria imposta dal Regno Unito (UK) sulle merci destinate alla GB è da considerare come una richiesta unilaterale proveniente da un Paese Terzo con il quale non sussistono accordi definiti in ambito Sanitario e Fitosanitario (SPS). Pertanto, sulla base di tali presupposti restano validi i principi contenuti nelle vigenti Linee guida operative per l’attività di certificazione per l’esportazione di animali e prodotti da parte delle autorità competenti.

Il direttore Casciello che firma la nota conclude ricordando che Considerato che il negoziato Brexit non è concluso, risultando ancora intense le trattative e le richieste di chiarimenti presentati alla UK dalla Commissione e dagli Stati Membri, sarà cura della scrivente fornire eventuali ulteriori aggiornamenti.

Photo by Christian Lue on Unsplash

 

Fonte: 
Ministero della Salute
FNOVI!
iscriviti alla newsletter di