FNOVI HA INCONTRATO IL DIRETTORE GENERALE DELLA SANITÀ ANIMALE E DEI FARMACI VETERINARI

Classyfarm e modifica del decreto 193/2006 tra gli argomenti affrontati
29/01/2021
.

Nella giornata di ieri 28 gennaio il presidente Fnovi Gaetano Penocchio ed il consigliere Medardo Cammi hanno incontrato nella sede del Ministero della salute il Direttore Generale della Sanità animale dei farmaci veterinari Pierdavide Lecchini.
Con il Direttore erano presenti Ugo Santucci, Luigi Ruocco, Francesca Calvetti, Loredana Candela e Angelica Maggio.
Molti gli argomenti oggetto del confronto.

In attesa dell’applicazione del Decreto del Ministro della salute 7 dicembre 2017 e delle conseguenti procedure adottate per superare la carenza dei veterinari aziendali il Ministero della salute ha autorizzato sino al 31 dicembre 2021 medici veterinari diversi dagli aziendali (i veterinari “incaricati”) ad agire nel big data Classyfarm.
Fino ad oggi molti soggetti hanno potuto certificare o connotare di valore i propri prodotti, in quanto aderenti a disciplinari di benessere diversi, accertati con modalità̀ diverse. Il veterinario aziendale e Classyfarm avrebbero dovuto rendere più̀ credibili questi circuiti che ad oggi vedono terzi committenti paganti (i produttori/distributori) commissionare valutazioni sul benessere a professionisti di loro fiducia. La produzione non deve intervenire in percorsi di inserimento dati e valutazione o certificazione dei suoi prodotti.
Il sistema dovrà̀ essere sostituito dal “Sistema di qualità̀ nazionale per il benessere animale”, in conformità̀ a regole tecniche relative all’intero sistema di gestione del processo di allevamento degli animali destinati alla produzione alimentare, compresa la gestione delle emissioni nell’ambiente, distinti per specie, orientamento produttivo e metodo di allevamento.
Sarà necessario definire una road map in modo che a fine anno possano essere poste condizioni per la completa realizzazione del Decreto che ha normato compiti, responsabilità e requisiti professionali del Veterinario Aziendale. Da affrontare e superare i motivi che rendono la forbice tra veterinari aziendali iscritti in elenco e quelli realmente operativi in Classyfarm troppo aperta.
L’occasione è stata utile anche a sottolineare che il richiamato Decreto affida alla Federazione la gestione dell’elenco pubblico nazionale dei Veterinari Aziendali e che la stessa avviene sulla base del possesso di requisiti previsti dalla norma. I dipendenti di società o associazioni che forniscono servizi e prodotti alle aziende dei propri associati che non sono proprietarie degli animali allevati non possono essere iscritti all’elenco dei veterinari aziendali.

Un altro motivo di confronto ha riguardato la modifica dell’art. 10 del Decreto legislativo 193/2006 sulla prescrizione di farmaci ad uso umano previsto dall’art.1, comma 472 della Legge 30 dicembre 2020, n. 178; sul tema Fnovi ha manifestato disponibilità e l’interesse a collaborare nella stesura del testo del Decreto.

Stessa disponibilità è stata dimostrata ad essere coinvolti nei lavori di riscrittura della nuova normativa sul farmaco veterinario.

Fonte: 
FNOVI
FNOVI!
iscriviti alla newsletter di