OIE-WAHIS: UNA NUOVA ERA PER I DATI SULLA SALUTE DEGLI ANIMALI

18/03/2021
.

L'OIE-WAHIS (OIE World Animal Health Information System) è un database unico e completo attraverso il quale vengono riportate e diffuse in tutto il mondo le informazioni sulla situazione della salute animale nel mondo.
I dati dell'OIE-WAHIS riflettono le informazioni raccolte dai servizi veterinari dei paesi membri e non membri dell'OIE sulle malattie elencate dall'OIE negli animali domestici e selvatici, così come sulle malattie emergenti e le zoonosi.
OIE-WAHIS sostituisce ed estende significativamente la precedente interfaccia web e prevede nuovi  strumenti di estrazione dei dati, strumenti di mappatura interattiva e dashboard per supportare la consultazione, la visualizzazione e l'estrazione di dati ufficialmente convalidati sulla salute animale. 

La nuova piattaforma è stata lanciata il giorno successivo all'incontro alla Farnesina tra Il Sottosegretario agli Esteri  Manlio Di Stefano Monique Eloit, Direttrice Generale dell’Organizzazione Mondiale della Salute Animale (OIE) che hanno valutato positivamente la recente apertura a Palermo di un Ufficio della Rete Mediterranea della Salute (REMESA) facente capo a OIE e FAO, che rafforzerà la vigilanza sulla salute animale nell’area mediterranea aggiungendo un importante tassello alla collaborazione regionale.

“Dobbiamo guardare al pianeta con uno sguardo olistico - ha dichiarato il Sottosegretario - considerando ambiente, biodiversità, salute umana e animale sui piatti della stessa bilancia. Per questo l’Italia vede con favore l’approccio ‘One Health’ promosso dall’OIE, e intende innalzare il livello di attenzione e responsabilità degli Stati proprio durante la Presidenza del G20, approfondendo, nella dimensione multilaterale, le interconnessioni tra salute umana e animale. Crediamo infatti che in un contesto così fortemente globalizzato, come ci ha pienamente dimostrato la pandemia di Covid-19, non si possa più distinguere tra le due cose. L’Italia, come sempre, vuole essere un modello di buone pratiche per il mondo intero.”

 

 

FNOVI!
iscriviti alla newsletter di